Omegle è sicuro? Come proteggere i bambini su Omegle

Omegle è sicuro? Come proteggere i bambini su Omegle

Omegle è commercializzato come un’app di messaggistica di testo e video anonima che collega gli utenti con estranei. Questo può sembrare allettante sia per gli adulti che per i bambini, ma può comportare molti rischi per i minori.

Da un lato, Omegle si è trasformato in una sorta di app di appuntamenti con contenuti per adulti. Sebbene ciò possa sembrare innocuo per i maggiori di 18 anni, ci sono alcuni problemi di privacy che potrebbero renderlo pericoloso per tutti gli utenti. Inoltre, un lato molto più squallido di Omegle espone i minori a contenuti osceni o predatori.

C’è una maggiore preoccupazione per Omegle e altre app online durante la pandemia. La maggior parte dei bambini trascorre più tempo online a causa dei vari blocchi e del passaggio alla scuola a distanza. Allo stesso tempo, molti bramano l’interazione sociale. Insieme, questi fattori rendono app come Omegle e il concetto di parlare con estranei sia attraenti che accessibili.

Nel caso in cui non riuscissi a leggere l’articolo completo, ecco un rapido suggerimento: secondo noi Omegle non è sicuro per i bambini. Sembra che gran parte del contenuto su Omegle sia inappropriato per i bambini e che ci siano pochissime, se non nessuna, tutele a tutela dei minori. La cosa più preoccupante è che il sito è frequentato da predatori di bambini e il sito Web stesso afferma: “È noto che i predatori usano Omegle, quindi per favore fai attenzione”.

Molti genitori che scoprono come funziona Omegle (e le persone e i contenuti che i bambini potrebbero incontrare) scelgono di bloccare o vietare ai propri figli di utilizzarlo. Molti bambini, infatti, scelgono di evitare l’app dopo essere atterrati in situazioni scomode o addirittura traumatiche.

In questo articolo, riveliamo ciò che devi sapere su Omegle, incluso come funziona l’app e cosa la rende pericolosa per i bambini. Discutiamo anche di diversi passaggi da seguire per proteggere i bambini su Omegle.

Come funziona Omegle?

Omegle offre un mezzo di comunicazione tra sconosciuti. È principalmente limitato alle conversazioni a due vie (a meno che gli utenti non condividano un dispositivo). La piattaforma è disponibile tramite un browser Web desktop o mobile (Omegle Online) o tramite un’app Android. L’app non è disponibile su Google Play Store, quindi chiunque desideri utilizzarla dovrà scaricare il file APK di Android. Ci sono istruzioni iOS ma queste mostrano semplicemente come aggiungere il sito Omegle Online alla schermata iniziale.

Se conduci una ricerca online per Omegle, troverai due siti Web principali. Uno ospita la documentazione che spiega come utilizzare la piattaforma, mentre l’altro è la vera piattaforma di chat online.

Vicino alle opzioni di chat, in caratteri piccoli, Omegle afferma:

Usando Omegle, accetti i termini in fondo. Devi avere più di 18 anni o più di 13 anni con il permesso dei genitori.

Tuttavia, non esistono meccanismi per impedire l’accesso ai minori. In nessun momento è necessario registrarsi per un account per utilizzare Omegle.

Omegle sezione adulti.

Ne discuteremo più avanti, ma va notato che, indipendentemente dal modo o dalla fascia d’età di accesso all’app, secondo le recensioni, esiste un forte potenziale che l’utente sarà esposto a contenuti per adulti (e possibilmente criminali) , comprese immagini o video sessualmente espliciti, violenza o pornografia infantile.

Omegle ha diverse opzioni per avviare una chat, anche se queste non sono ben strutturate su entrambi i siti web. In ogni caso, sei connesso con uno sconosciuto. Non è chiaro come vengono effettuate le selezioni delle partite (anche se c’è un’opzione per inserire un interesse).

Adulto

L’area 18+ è evidenziata con l’avviso “Il video è monitorato. Mantieni pulito!” e ha due opzioni: Sezione per adulti e non moderata . Mentre l’etichetta “adulto” confonde le cose, l’etichetta 18+ significa presumibilmente che entrambe queste sezioni sono destinate esclusivamente agli adulti.

Facendo clic su Adulto viene visualizzato un avviso che stai visitando un sito che contiene materiale sessuale.

Avvertimento per adulti.

Facendo clic su OK , l’utente conferma di avere 18 anni, ma nulla impedisce a un bambino di farlo. Una volta che l’utente preme OK , arriverà a una sezione di chat video del sito con due display webcam (la loro e quella dello sconosciuto). Le webcam verranno riprodotte automaticamente e c’è una forte possibilità che lo sconosciuto mostri contenuti per adulti (di solito pornografici) dal vivo o preregistrati.

Sezione non moderata

Facendo clic su questa opzione viene visualizzato un popup diverso che indica che è più probabile incontrare contenuti sessuali qui poiché non sono moderati.

Avviso sezione non moderata.

Facendo clic, gli utenti verranno indirizzati a un’altra area con doppia webcam in cui hanno due opzioni, Sesso e Gay, che sembrano portare entrambi alla condivisione di contenuti dal vivo sessualmente espliciti.

Testo

Sotto la sezione per adulti c’è un campo facoltativo per aggiungere un interesse. Accanto a questo ci sono le opzioni Testo e Video che sono aperte a chiunque abbia più di 13 anni (con il permesso di un genitore per i minori di 18 anni). L’opzione di testo porta a un’interfaccia di messaggio normale in cui uno sconosciuto inizierà a chattare.

Tieni presente che gli utenti non sanno nulla l’uno dell’altro, nemmeno un nome utente o un’immagine. Non c’è nulla che impedisca a un predatore di bambini di inventare una falsa persona per fare amicizia con tuo figlio. Mentre questo si può dire di molte altre app di chat, la natura di Omegle (che collega gli utenti con estranei sotto un mantello di anonimato) lo rende particolarmente attraente per i predatori.

Si presume che la chat sia anonima, sebbene entrambi gli utenti possano scegliere di salvare e ricevere un collegamento condivisibile alla chat . La trascrizione salvata includerà gli indirizzi IP degli utenti, i cookie ID e altre informazioni non divulgate da Omegle. Naturalmente, l’anonimato può anche essere revocato se un utente menziona informazioni di identificazione personale.

Modalità spia (domanda)

Questa opzione consente a un utente di porre una domanda per la discussione di due estranei mentre l’utente osserva (sebbene la persona che pone la domanda non possa partecipare alla discussione).

Video

Simile alle sezioni 18+ discusse sopra, questa opzione porta gli utenti a uno schermo con doppia webcam. Sebbene Omegle affermi che questa sezione è monitorata, in base alle recensioni degli utenti, sembra molto probabile che anche i bambini possano incontrare facilmente contenuti per adulti qui. È anche facile per un predatore innescare una conversazione apparentemente innocente qui. Potrebbero persino coprire la loro webcam per nascondere il loro aspetto fisico.

Chat studentesca

Questa opzione consente agli utenti di chattare con altri studenti universitari. Questa è forse una delle aree più sicure di Omegle perché gli utenti devono inserire e verificare un indirizzo email del college (ad esempio, che termina con .edu) prima di utilizzare questa funzione. Tuttavia, questa funzione è utile solo per i ragazzi del college, non per i tuoi ragazzi più giovani. Omegle afferma che “non ti invierà spam, non venderà il tuo indirizzo o lo salverà”. Tieni presente, tuttavia, che Omegle condividerà il nome del college di un utente con il suo partner di chat e viceversa.

Inserimento dell'indirizzo di posta elettronica dell'università.

Omegle è sicuro? Quali sono i pericoli?

Ecco le principali preoccupazioni associate ai bambini che usano Omegle:

  1. Esposizione a contenuti espliciti
  2. Governare dai predatori
  3. Esposizione di informazioni personali
  4. Hacking di messaggi e video privati

Diamo un’occhiata a questi in modo più dettagliato:

1. Esposizione a contenuti espliciti e inquietanti

Una delle preoccupazioni più comuni di genitori e figli è l’esposizione apparentemente inevitabile a contenuti espliciti. Secondo i revisori, la maggior parte di ciò riguarda le funzionalità di chat video in cui gli estranei appaiono nudi sullo schermo e/o compiono atti sessuali. Nell’era digitale moderna, è considerato inevitabile che i bambini siano esposti alla pornografia in età relativamente giovane , con una media di 11 anni . Tuttavia, ciò non rende l’esperienza di vedere inaspettatamente uno sconosciuto eseguire atti sessuali dal vivo meno inquietante per alcuni giovani cervelli.

Quando si utilizza qualsiasi piattaforma, è importante che sia i genitori che i figli sappiano cosa aspettarsi. Uno dei problemi che alcuni hanno segnalato con Omegle è che il contenuto esplicito è inevitabile e qualsiasi utente potrebbe essere esposto, indipendentemente da ciò che sta cercando. E come scrive un recensore di 15 anni :

Ci sono alcune cose che non possono essere nascoste e vedrai molte di quelle cose nella chat video per Omegle.

In alcuni casi, i revisori dell’app hanno persino riferito di essere stati esposti a pedopornografia, violenza, suicidio e bestialità.

Omegle afferma che alcune sezioni video del sito sono monitorate, ma l’efficacia di ciò è messa in dubbio sia dai revisori che dalle forze dell’ordine. Parlando con Fox4 di Omegle , un detective sotto copertura (senza nome a causa del suo lavoro) per la task force sui crimini informatici del Missouri occidentale ha commentato: “Dicono ‘Ehi, stiamo guardando questo’, ma come possono davvero guardarne così tanti? ”

Rapporto di notizie di Fox4 Omegle.

Omegle avverte gli utenti del contenuto del suo sito, con un avviso che afferma: “Comprendi che il comportamento umano è fondamentalmente incontrollabile, che le persone che incontri su Omegle potrebbero non comportarsi in modo appropriato e che sono le uniche responsabili del proprio comportamento”.

L’entità di ciò è rivelata da molti revisori, con un avvertimento dei genitori:

Questa è una video chat anonima in cui fai clic e vai. Usa la tua immaginazione per immaginare quanto sia terribile e poi moltiplicalo per 10.

Un altro problema è che, sebbene vi sia una regola secondo cui i ragazzi dai 13 ai 18 anni devono avere il permesso dei genitori per utilizzare l’app, non ci sono controlli in atto per garantire che questa regola venga seguita. Altre app che consentono agli adolescenti più giovani di creare un account richiedono almeno una data di nascita. Altri, come Messenger Kids e JusTalk Kids, richiedono la verifica da parte di un genitore prima di configurare un account e forniscono controlli come la possibilità di monitorare i contatti.

2. Adescamento ed estorsione da parte di predatori

Non è un segreto che ci siano molti predatori in agguato online che cercano di sfruttare i minori. E Omegle è un luogo in cui è noto che i predatori si ritrovano, con le forze di polizia in varie regioni che avvertono i genitori in quanto tali.

I predatori possono utilizzare Omegle per sfruttare i minori in vari modi. Secondo i rapporti, alcuni predatori “puliranno” i bambini facendo loro amicizia, possibilmente fingendosi qualcun altro come un bambino di età simile, prima di provare a sfruttarli. Dopo aver ottenuto la loro fiducia, potrebbero suggerire di portare la loro relazione su una piattaforma diversa, richiedere messaggi espliciti, immagini o video o suggerire di incontrarsi di persona.

Altri predatori su Omegle cercano di spaventare i bambini facendoli soccombere alle loro richieste. Una tattica comune per suscitare la pornografia infantile è la sextortion , che è un’estorsione che coinvolge materiale di natura sessuale. Questa strategia può essere utilizzata anche se la vittima non ha fornito contenuti indecenti. Ad esempio, secondo un revisore Omegle di 15 anni:

“Oggi stavo saltando, di solito ho una copertura per la camma, ma oggi no. C’era un messaggio che diceva che facevano uno screenshot della mia faccia e se non mostravo il mio seno, facevano foto porno false della mia faccia su un altro corpo e le pubblicavano su tutte le piattaforme. Questo mi ha spaventato così tanto”.

3. Esposizione di informazioni personali

Un’area in cui i minori spesso mancano di giudizio è l’esposizione di informazioni personali. Sebbene una delle attrattive di Omegle sia il fattore di anonimato, può sorprendere la rapidità con cui i bambini divulgheranno informazioni come nome, età, data di nascita, dove vivono e vanno a scuola e altri dettagli apparentemente banali come interessi e hobby . Tutto questo può essere pericoloso nelle mani sbagliate , come quelle di hacker o predatori di bambini.

La chat di testo di Omegle rimane per lo più anonima a meno che un utente non riveli dettagli personali. Come afferma il suo sito web:

Per aiutarti a stare al sicuro, le chat sono anonime a meno che tu non dica a qualcuno chi sei (non consigliato!) e puoi interrompere una chat in qualsiasi momento.

Ma vale anche la pena ricordare che entrambi gli utenti possono scegliere di salvare la chat sotto forma di link condivisibile:

“Quando salvi un registro di Omegle, il testo della chat viene inviato dal computer dell’utente al server di Omegle, dove viene convertito in un’immagine, gli viene amorevolmente dato uno sfondo arboreo unico nel suo genere e salvato a tempo indeterminato sotto un unico, casuale -ID assegnato. Gli indirizzi IP, i cookie ID e informazioni simili relative alle parti nella chat verranno archiviate insieme al chatlog.

Ciò significa che, a meno che un utente non utilizzi  una VPN , il suo vero indirizzo IP potrebbe essere esposto quando si utilizza l’opzione di chat di testo.

Quando si utilizza la funzione di chat video, entrambi gli utenti possono facilmente acquisire schermate o registrare il video . Inoltre, la connessione viene stabilita direttamente tra i computer dei due utenti, quindi i rispettivi indirizzi IP devono essere condivisi tra loro. Sebbene gli indirizzi IP non compaiano nell’interfaccia di Omegle, non ci vorrebbe molto per un individuo esperto di tecnologia per trovare quello del proprio partner di chat. Queste informazioni possono essere utilizzate per determinare la posizione approssimativa di un utente e, in alcuni casi, la sua identità .

Alcuni utenti hanno segnalato di aver ricevuto minacce da partner di chat che dicono loro di aver scoperto il loro indirizzo IP e la loro posizione.

4. Hacking di messaggi e video privati

Secondo la sua politica sulla privacy, i principali tipi di informazioni che Omegle raccoglie e memorizza sono:

  • Metadati relativi a ciascuna chat, inclusi timestamp e indirizzi IP dei partecipanti e cookie ID.
  • Registri a testo integrale delle chat che gli utenti hanno scelto di salvare (come descritto nell’ultima sezione).
  • Immagini catturate dalle chat video di Omegle utilizzate a scopo di moderazione.

Ci sono state segnalazioni di hacker in grado di ottenere record di chat dai server Omegle. Se sono presenti informazioni di identificazione personale come nome, nome utente o indirizzo, gli hacker potrebbero utilizzare queste informazioni per scopi nefasti, tra cui frode, attacchi di phishing , cyberstalking , doxing o persino stalking offline. Eventuali messaggi, immagini o video sensibili potrebbero essere utilizzati per molestare o estorcere la vittima.

Come proteggere i bambini su Omegle

Sfortunatamente, non esiste un vero modo sicuro per i bambini di usare Omegle. Certo, alcuni bambini maturi e esperti possono scegliere di saltare i contenuti che non vogliono vedere, ma questo non impedisce loro di essere esposti a contenuti potenzialmente traumatici in primo luogo.

Inoltre, anche se gli utenti possono saltare i contenuti, l’app ha implementato controlli dei bot e talvolta persino divieti per gli utenti che saltano troppo velocemente. Ciò rende più difficile per tuo figlio evitare contenuti che potrebbero metterlo a disagio.

Pertanto, l’unico vero modo per i bambini di stare al sicuro è evitare del tutto la piattaforma Omegle. Detto questo, se tuo figlio è particolarmente curioso, ecco alcune linee guida che puoi seguire:

Guidali verso un’app alternativa

Alcune delle principali attrattive di Omegle sono il fattore di anonimato e la capacità di connettersi con estranei completamente casuali. Sfortunatamente, app simili che promuovono la conversazione con estranei presenteranno problemi simili a quelli descritti sopra. Sebbene alcune app possano essere un po’ migliori nel monitoraggio dei contenuti, in definitiva, la connessione anonima con estranei può essere pericolosa per i minori.

Un’idea migliore sarebbe quella di indirizzare i tuoi ragazzi verso piattaforme che consentano loro di connettersi in modo più sicuro con persone che la pensano allo stesso modo, ad esempio attraverso gruppi di social media più affidabili o forum online. Questo non vuol dire che questi siano del tutto sicuri e hanno i loro problemi, ma rimuovere il fattore di anonimato può ridurre in qualche modo i rischi.

Considera di accedere all’app da solo prima

Probabilmente non vorrai nemmeno essere esposto a molti dei contenuti su Omegle. Ma se hai intenzione di lasciare che tuo figlio lo usi (o hai scoperto che lo stanno già usando), può essere una buona idea vedere in prima persona con cosa hai a che fare. In realtà non è necessario inviare messaggi sull’app, ma puoi avviare una chat per vedere i tipi di estranei con cui sei connesso.

Usa e parla dell’app con tuo figlio

Se, nel caso improbabile, stai bene con tuo figlio che usa questa app, allora è consigliabile usarla con loro. In questo modo, almeno puoi aiutarli a navigare verso conversazioni reali rispetto alle aree squallide dell’app. E se si imbattono in qualcosa di spiacevole, puoi discutere con loro di ciò che hanno visto.

Stanno già usando l’app? O non hai il controllo se accedono o meno a Omegle? La cosa migliore che puoi fare è tenere aperta la porta alle discussioni su ciò di cui stanno parlando o visualizzando sulla piattaforma.

È probabile che tuo figlio sia curioso e voglia solo accedere alla piattaforma per vedere di cosa si tratta. Ma anche un breve periodo di tempo sull’app potrebbe esporli a contenuti potenzialmente traumatici. A seconda del bambino, potrebbero essere in grado di scrollarsi di dosso o potrebbero sentirsi estremamente a disagio e pentirsi di aver visto o letto determinati contenuti. Qualunque sia la loro reazione, è importante dare loro un posto sicuro dove parlare di qualsiasi preoccupazione.

Rispolverare la protezione dei dati

Sebbene tu possa aver avuto queste conversazioni con tuo figlio centinaia di volte, è fondamentale ribadire l’importanza di mantenere privati ​​i dati personali. Ricorda a tuo figlio che non dovrebbe mai condividere dettagli personali come il nome, l’età o il luogo in cui vive o frequenta la scuola. Educali al fatto che anche se le chat sono presumibilmente anonime, ci sono ancora modi in cui uno sconosciuto potrebbe trovare informazioni .

Vale anche la pena ripetere le conversazioni sulla permanenza dei dati online. Tutto ciò che accade in un video o in una chat web può essere reso permanente utilizzando una semplice app per screenshot o screen recorder.

Usa le opzioni di filtro

Omegle offre agli utenti la possibilità di filtrare le corrispondenze per interessi. Sebbene questo sia tutt’altro che affidabile, potrebbe aiutare a filtrare alcuni dei contenuti inappropriati. Ad esempio, elencando “sesso” come interesse ed entrando in una chat video è molto probabile che un utente venga abbinato a estranei che mostrano genitali o compiono atti sessuali o che chiedono al proprio partner di chat di fare lo stesso.

L’elenco di altri interessi come “calcio” o “gioco” può offrire agli utenti una migliore possibilità di essere abbinati a una persona che la pensa allo stesso modo per una conversazione genuina. Detto questo, questo potrebbe essere ancora più pericoloso per i bambini poiché i predatori possono usare interessi apparentemente innocenti per attirare i giovani.

Blocca Omegle usando le app di controllo parentale

Nei termini di utilizzo, Omegle indica ai genitori la direzione di strumenti di terze parti che possono aiutare a controllare l’accesso dei bambini a Omegle.

“Sono disponibili in commercio protezioni per il controllo parentale (come hardware, software o servizi di filtraggio) che possono aiutarti a limitare l’accesso a materiale dannoso per i minori. Se sei interessato a saperne di più su queste protezioni, le informazioni sono disponibili su http://kids.getnetwise.org/tools/ così come su una serie di altri siti Internet che forniscono informazioni su questa forma di protezione.

App per il controllo parentale
Qustodio è un esempio di una solida app per il controllo parentale.

In effetti, sono disponibili un sacco di fantastiche app per il controllo genitori . Detto questo, sebbene questi possano funzionare per i bambini più piccoli, molti adolescenti sono in grado di eludere questo tipo di controlli, quindi avere discussioni sull’app dovrebbe essere comunque considerato un passo importante.

Usa una VPN

Per lo meno, se tuo figlio usa Omegle, dovrebbe usare anche una VPN. Questo sostituirà il loro vero indirizzo IP con un indirizzo IP VPN dalla posizione scelta dall’utente. In questo modo, se il loro partner di chat scopre il loro indirizzo IP, non sarà quello reale e non saranno in grado di ricavarne alcuna informazione.

Quando si sceglie una VPN, è importante trovarne una che offra protezione dalle perdite per garantire che nessuna informazione personale sfugga alla connessione.

Pagina di protezione dalle perdite di NordVPN.

Consigliamo NordVPN , che ha anche un kill switch per bloccare la connessione Internet in caso di interruzione della connessione VPN.

Similar Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.